alternativa subito firma ora

Vogliamo l’alternativa, subito! Un appello ai cittadini e alle cittadine di centrosinistra per delle primarie di programma.

La crisi del Governo Berlusconi, i gravissimi problemi economici e sociali del Paese e la
grande domanda di cambiamento presente nella società italiana esigono un’alternativa
politica, subito. La sua assenza è contro la più elementare logica, oltre che lesiva della
dignità di una larga parte della società italiana. A noi sembra che non esistano
motivazioni convincenti per rinviare ulteriormente la definizione dell’alleanza fra i partiti di
centrosinistra, così come della leadership che dovrà guidarla nella prossima sfida
elettorale. I sondaggi d’opinione attribuiscono un netto vantaggio alla coalizione formata
da Partito Democratico, Sinistra Ecologia Libertà e Italia dei Valori: fare finta che non sia
così è un colpevole atteggiamento suicida.

Le grandi difficoltà economiche, legate alla crisi del debito pubblico, non possono essere
un motivo per rinunciare a formare una coalizione progressista. All’Italia serve certamente
un Governo in grado di affrontare la grave situazione in cui versano il nostro tessuto
produttivo e le casse dello Stato. Possibilmente, presieduto da una persona seria e
autorevole. Ma ciò non significa affatto che debba essere un Governo “tecnico” o “di
tutti”, guidato da un “esperto”, meglio se banchiere. La politica non è obbedire alle
esigenze dei “mercati” o delle autorità europee. Qualsiasi scelta in materia economica
ha sempre una connotazione politica. Non esistono misure che siano giuste “di per sé”: la
democrazia non è tecnocrazia. Dopo anni di egemonia conservatrice, siamo convinti che
serva una svolta progressista, da realizzarsi anche grazie alle energie sociali che all’Italia
non mancano. Lo hanno dimostrato le elezioni amministrative della scorsa primavera, i
referendum e le centinaia di manifestazioni di diversi gruppi e settori sociali.

Crediamo sia necessario che i cittadini e le cittadine di centrosinistra facciano sentire la
propria voce, indipendentemente dall’appartenenza di ciascuno. Chiediamo che si
definisca una volta per tutte la coalizione che si candida a scalzare la destra di
Berlusconi; siamo altresì convinti che la sola via perché questa coalizione non risulti un
accordo tra dirigenze di partito, ma sia al contrario il risultato di un processo partecipato,
democratico e condiviso anche dalla società civile, è che questa coalizione sia
suggellata da elezioni primarie.

Condividiamo e facciamo nostro l’appello firmato da Antonio Di Pietro, Arturo Parisi e
Nichi Vendola all’indomani dell’ultimo voto di fiducia vergognosamente ottenuto dal
Governo Berlusconi. Riteniamo che le elezioni primarie possano essere uno strumento per
superare i limiti di autoreferenzialità dei partiti e per ridare voce alle tante e ai tanti che
desiderano essere protagonisti nei processi politici e nelle scelte che incidono sulle loro
vite. Le primarie, uno strumento imperfetto ma utile, rappresentano un’occasione di
autentica partecipazione politica democratica. Attraverso di esse, le legittime differenze all’interno della coalizione e dei singoli partiti possono trovare un modo efficace e
trasparente per confrontarsi, “pesarsi” e poi convivere in un progetto comune. È
fondamentale che le primarie siano vissute non come semplice scelta di un nome, ma
come indicazione trasparente sull’orientamento e il programma della coalizione. La
proposta programmatica non solo deve precedere l'elezione del candidato che ne è
portatore, ma anzi deve render conto del senso della candidatura.

RITENIAMO INDISPENSABILE, PERTANTO, DARE VITA A COMITATI PER LE PRIMARIE IN OGNI CITTÀ ITALIANA
Proponiamo ai militanti politici di PD, SEL e IdV, a semplici elettori, agli amministratori, agli
attivisti sociali di dare vita ad una mobilitazione che serva ad impedire che la domanda
di cambiamento resti inascoltata. Il protagonismo della cittadinanza attiva è
indispensabile: più saremo, più sarà difficile ignorarci. Non si può continuare a fare finta di
niente, temporeggiando non si sa in vista di cosa.

L’assenza di un’alternativa è la migliore arma di cui continua a disporre Berlusconi.
Indebolito, ma non ancora sconfitto. E ancora molto pericoloso.

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
55 / 100000

Firme Recenti

  • 19 maggio 201255. Aza
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201254. Addo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201253. Graziano Ghouati
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201252. Lavinio Ichim
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201251. Bruto
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201250. Ippocrate Bevilacqua
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201249. Iole Mora
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201248. Fosco Carrara
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201247. Regina
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201246. Velio Allaisufi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 12 novembre 201145. Andrea Pavani
    Sottoscrivo questa petizione
  • 11 novembre 201144. marco
    Sottoscrivo questa petizione
  • 10 novembre 201143. Emanuele
    Sottoscrivo questa petizione
  • 10 novembre 201142. Valeria Pavanelli
    Sottoscrivo questa petizione
  • 10 novembre 201141. Valeria Rustici
    Sottoscrivo questa petizione
  • 10 novembre 201140. Giuliano
    Sottoscrivo questa petizione
  • 10 novembre 201139. Circolo Sel Ferrara
    Sottoscrivo questa petizione
  • 09 novembre 201138. Simone Do
  • 07 novembre 201137. Daniele Zerlottin (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 07 novembre 201136. Ruzza Chiara
    Sottoscrivo questa petizione
  • 06 novembre 201135. Giorgio Veturo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 06 novembre 201134. Gabriele Scotti
    Sottoscrivo questa petizione
  • 06 novembre 201133. Emilia Abelli (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 06 novembre 201132. Claudia Bruni (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 06 novembre 201131. ALBERTO RE (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 06 novembre 201130. Claudio Bellavita
    Sottoscrivo questa petizione
  • 06 novembre 201129. Claudio Crisanaz
    Sottoscrivo questa petizione

vedi tutte le firme

Informazioni

Cecilia NavarraDa:
Politica e GovernoIn:
Destinatario petizione:
elettori, elettrici e simpatizzanti di centrosinistra

Sostenitori ufficiali della petizione:
Fabbrica di Nichi di Torino

Tags

alternativa, centrosinistra, partecipazione, primarie, programma

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets