EOLICO SI, ... MA CON RISPETTO firma ora

Si
alla proposta di costruire un parco eolico, ma a patto che i cittadini abbiano più potere e autonomia nelle scelte che mirano a tutelare e valorizzare il proprio territorio: da questa considerazione nasce l'ispirazio-ne per la presente petizione che sostiene il rispetto del principio di sussidiarietà lanciato dall’Assemblea della Cittadinanzattiva di Casalbore .

Testo integrale

Cittadinanzattiva onlus Campania -Assemblea di Casalbore-


PETIZIONE POPOLARE

“Parco Eolico e rispetto dell’ambiente”


Al Signor
Presidente del Consiglio dei Ministri On.le Silvio Berlusconi;
Al Ministro dell’Ambiente On.le Altero Matteoli;

Al Presidente della Regione Campania On.le Stefano Caldoro;
All’Ass. Regionale all’Ambiente Dot. Giovanni Romano;
All’ Ass. Regionale alle Attività produttive Dot. Sergio Vetrella;
Al Presidente della Provincia di Avellino Sen. Cosimo Sibilia;
All’Ass. Pr. le Ambiente e Territorio Dot. Domenico Gambacorta;

Al Sindaco del Comune di Casalbore Dot. Raffaele Fabiano.

I sottoscritti cittadini, firmatari della presente petizione

CONSIDERATO CHE

Da qualche tempo l'attività politica si svolge, fondamentalmente intorno a due temi:

a) Trasferimento di nuovi e più ampi poteri alle autonomie locali e com-partecipazione al gettito erariale da realizzarsi attraverso il c.d. federali-smo fiscale.

b) Rispetto della volontà popolare.

VISTO CHE

Il c.d. federalismo fiscale altro non è che una trattativa economica tra Sta-to ed Enti locali basata sulla logica dare-avere .
Nello specifico, il (nostro) comune di Casalbore (Av) dà la disponibilità al-la creazione sul proprio suolo di un parco eolico, ma lo Stato non lo fornisce di adeguati strumenti per la scelta del suolo (sito) meno dannosa per il terri-torio. Con le attuali leggi in materia , commi e codicilli vari, corriamo il serio rischio di veder spuntare pale eoliche fin dentro le “nostre abitazioni “.
Alla faccia del rispetto !


b) La volontà popolare, pilastro portante, è l'essenza stessa della democrazia.
“ la sovranità appartiene al popolo…” (Art.1 Cost.).
In una ipotetica piramide del "potere" essa ne è la base, perché espressione di popolo e perché proveniente dal basso e merita pertanto il massimo rispetto. Sempre.
La volontà popolare su base comunale ha la stessa dignità
di quella su base provinciale , regionale, e nazionale,

Assodato che nel processo formativo degli atti inerenti l’installazione di pale eo-liche, (ad eccezione di quelle “ di piccola taglia”) i Sindaci ,
primi e più diretti rappresentanti della volontà popolare, prima autorità a racco-gliere le istanze provenienti dal territorio che rappresentano, non sono in condi-zione di poter tutelare al meglio il proprio territorio né di rappresentare degna-mente i propri elettori , e che sono, anzi, spesso
“costretti a subire passivamente” ciò che leggi nazionali e regionali stabilisco-no, senza avere alcun peso nel processo autorizzativo di atti che riguardano il proprio territorio ed i propri concittadini.
Constatato che tale situazione è palesemente in contrasto sia con il principio della sussidiaretà che con quello del rispetto della volontà popolare, sia con il trasferimento di poteri alle autonomie locali, sia anche con la nostra Carta fondamentale, (“ La Repubblica, una e indivisibile , riconosce e promuove le autonomie locali; Art. 5 Cost. ).

CHIEDONO

che alle leggi vigenti in materia siano apportate le opportune correzioni, modifi-che e/o accorgimenti al fine di adeguarle ai principi sopra detti, e poter dichiara-re definitivamente chiusa una fase che si è dimostrata “Punitiva” , sia verso il territorio che verso i cittadini che quel territorio lo abitano e rispettano.


Casalbore 22 ottobre 2010.















I dati personali verranno trattati per le sole finalità della presente petizione nel rispetto della L. 675/96 (Legge sulla Privacy

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
21 / 5000

Firme Recenti

Informazioni

Antonio TranfagliaDa:
Politica e GovernoIn:
Destinatario petizione:
Al Presidente della Regione Campania On.le Stefano Caldoro; All’Ass. Regionale all’Ambiente Dot. Giovanni Romano; All’ Ass. Regionale alle Attività produttive Dot. Sergio Vetrella; Al Presidente della Provincia di Avellin

Tags

Nessuna tag

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets