Petizione popolare per la rimozione di Claudio Pagliara dal ruolo di corrispondente Rai dal Medio Oriente firma ora

Il servizio pubblico radiotelevisivo versa da anni in pessime condizioni, ma questa non è una buona ragione per continuare a tollerare la faziosità del corrispondente della RAI in Israele, Claudio Pagliara.
Per Pagliara esiste una sola verità, quella del governo israeliano. Che si tratti della repressione in Palestina, delle guerre contro il Libano, della questione degli insediamenti ebraici in Cisgiordania, o dell'assedio di Gaza, per Pagliara non ci sono dubbi. Per lui, da una parte c'è una "grande democrazia" e dall'altra un manipolo di terroristi.

Questo suo schema interpretativo - che di giornalistico ha davvero ben poco - il corrispondente della RAI l'ha incredibilmente applicato anche all'attacco israeliano alla Freedom Flotilla del 31 maggio scorso.
Incurante dei fatti, infischiandosene anche delle conclusioni dell'inchiesta dell'ONU che ha condannato Israele, Pagliara continua oggi la sua campagna contro la Freedom Flotilla 2, che si dirigerà verso Gaza nella prossima primavera.

Questa volta il suo attacco si è concentrato contro il presidente dell'Ordine dei Giornalisti, Enzo Iacopino, reo di aver ospitato nella sede dell'Ordine la conferenza stampa di presentazione della nuova missione umanitaria che coinvolgerà organizzazioni ed attivisti di oltre 100 Paesi. Per Pagliara la decisione di Iacopino - a sostegno del quale è dovuta scendere in campo anche la Federazione Nazionale della Stampa - sarebbe addirittura «oltraggiosa».

Ad essere oltraggiati sono invece gli utenti del servizio pubblico radiotelevisivo, bombardati da un'informazione a senso unico non più sopportabile, dove impera un pensiero unico filo-sionista - e dunque filo-colonialista - di cui Pagliara è il massimo protagonista. Un protagonista che ha già etichettato la Freedom Flotilla 2 come un’operazione quasi terroristica, il che ci fa immaginare quali saranno l’equilibrio e la sobrietà delle informazioni che lo stesso Pagliara fornirà agli utenti del servizio pubblico nei prossimi mesi.

Come cittadini ed utenti del servizio pubblico, chiediamo l'immediata rimozione di Claudio Pagliara dal suo ruolo di corrispondente dal Medio Oriente, un ruolo palesemente incompatibile con l'esigenza di un'informazione minimamente corretta e pluralista.

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
291 / 1000

Firme Recenti

  • 11 settembre 2013291. Enza Caccavo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 23 novembre 2012290. andrea lizzio (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 20 novembre 2012289. Lella Portoghese
    Sottoscrivo questa petizione
  • 20 novembre 2012288. Marigia Uva
    Sottoscrivo questa petizione
  • 20 novembre 2012287. Antonino Di Stefano
    Sottoscrivo questa petizione
  • 20 novembre 2012286. Flavia Cordioli
    Sottoscrivo questa petizione
  • 20 novembre 2012285. gino goffredi (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 19 maggio 2012284. Boris
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012283. Fabrizio Sernini
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012282. Amintore
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012281. Ischirione
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012280. Donna
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012279. Filippa Pinedo salazar
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012278. Laura Delpero
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012277. Leopoldo Bifulco
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012276. Aronne
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012275. Nicola
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012274. Bindo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012273. Sefora Korca
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012272. Euclide Rabbione
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012271. Antioco Crapa
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012270. Bonaventura
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012269. Alberta Badarello
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012268. Lea
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012267. Camilla
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012266. Elda
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012265. Celeste
    Sottoscrivo questa petizione

vedi tutte le firme

Informazioni

elena giardiniDa:
Giustizia, diritti e ordine pubblicoIn:
Destinatario petizione:
Consiglio di Amministrazione RAI

Sostenitori ufficiali della petizione:
Freedom Flotilla Italia

Tags

Nessuna tag

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets